Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.matteocivitella.it/home/wp-content/plugins/timetable/timetable.php on line 1361
Disegno 3D, Render, Fotoinserimento, Grafica | Metodo
Disegno 3D, Render, Fotoinserimento, Grafica | Metodo
16590
page-template-default,page,page-id-16590,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.7.0,vc_responsive

Metodo

0%

INIZIO

Analisi

Studio del progetto

La parte più importante per impostare il lavoro è comprendere a pieno che cosa si sta realizzando e soprattutto perché lo si sta facendo: grazie a questo tutte le risorse possono essere focalizzate con forza e dare il massimo del risultato.

Sintesi

Preparazione e scrematura dei punti fondamentali

Dopo aver individuato i nodi importanti, si inizia a lavorare su quelli, per poter creare il miglior modello possibile.

Disegno 2D

Prima fase operativa di lavoro

Per semplificare eventuali imperfezioni (linee in apparenza unite o situate a quote diverse) si ricalcano piante e sezioni per impostare il modello 3D.

Disegno 3D

Modellazione dei volumi e delle superfici

Seguendo la pianta e le quote in sezione, si creano i vari elementi 3D, grazie alle varie tecniche di estrusione, rivoluzione, unione o sottrazione di solidi, superfici o mesh per le parti più irregolari.

Scelta delle inquadrature

Studio della migliore visualizzazione del progetto

Questa fase è molto importante per l'efficacia della presentazione finale. Comprendere a fondo il progetto aiuta a scegliere le inquadrature migliori, poichè ogni situazione è diversa e non esiste un punto di ripresa universale, ma quello che meglio raffigura il soggetto sui cui si sta lavorando.

Mapping & Lighting

Applicazione di materiali, luci e dettagli finali

Inizia la fase meccanica del processo: ad ogni elemento del progetto corrisponde un materiale, ovvero un colore, e una finitura, un'immagine realizzata ad hoc con caratteristiche precise e definite necessarie a rappresentarlo. Grazie al calcolo degli algoritmi e ai valori numerici assegnati agli oggetti, seguirà una resa di immagine verosimile e reale. Lo studio dei punti luce, darà un ulteriore qualità al prodotto finale. Come nella fotografia, la scelta dell'illuminazione influenza il calore e l'atmosfera della scena.

Rendering

Calcolo finale e resa digitale dell'immagine

Finalmente ``si schiaccia il bottone``: a questo punto inizia il calcolo matematico grazie al quale, in base a tutti i parametri inseriti sino a qui, il software produce l'immagine renderizzata del progetto. A seconda della complessità degli elementi, delle loro finiture e della risoluzione dell'immagine, varia il tempo di calcolo necessario ad ottenerla.

Sketch

Resa del progetto con effetto ad acquerello ``sketch & toons``

È un metodo di rappresentazione somigliante al fumetto o al cartone animato, molto utile e versatile per progetti in fase embrionale, situazioni dove occorre trasmettere un'idea di massima senza scendere nel dettaglio, per mappe di orientamento in uno spazio o per esplosi assonometrici.

Fotoinserimento

Il disegno 3D realizzato, viene contornato dalla fotografia di sfondo

Alcune immagini servono per sostenere l'approvazione del progetto, come nel caso di vincolo paesaggistico: viene quindi realizzata una doppia versione di una fotografia con raffronto di stato attuale e progetto a fine lavori. Il modello 3D viene inserito nel contesto in modo da mostrare con chiarezza l'impatto del progetto.

Fotoritocco finale

La cura dei dettagli

Grazie al fotoritocco si migliora l'immagine ottenuta. Migliorare, non correggere: alcuni colori o zone dell'immagine saranno più vivi, altre aree più delicate o contaminate dalla fusione di una fotografia che renderà il tutto più completo. Questa è la fase più artigianale del processo e quella che può evidenziare ulteriormente il carattere del progetto.

Salva con nome

Mai dimenticarlo!

Solo adesso il lavoro è finito.

100%

CONCLUSIONE

Progressione del lavoro con Modello 3D dettagliato e render

Questo tipo di lavoro è interessante nel caso si vogliano realizzare diverse immagini perché il modello 3D permette, una volta completo, di creare varie immagini in tempi relativamente brevi.

Progressione del lavoro con Modello 3D semplificato e fotoinserimento

Questo tipo di lavoro è interessante nel caso si vogliano realizzare poche immagini dove il contesto sia dominante in proporzione al progetto, o quando il tipo di intervento lo richieda. Le immagini singole vengono realizzate più in fretta, ma ogni volta si inizia quasi da capo.